Controlli intensificati droga e alcool

Sicurezza stradale: intensificati i controlli per chi guida sotto l’effetto di alcol o droga

28 Apr , 2016  

La battaglia per la sicurezza stradale è fondamentale per arginare il tragico fenomeno degli incidenti mortali sulle nostre strade. A questo proposito, grazie alla sigla del Protocollo d’Intesa per la “Promozione di interventi in materia di politiche antidroga e di tutela della salute pubblica attraverso il contrasto dell’incidentalità causata dall’uso di sostanze stupefacenti”, negli ultimi mesi sono stati compiuti interessanti passi in avanti nella lotta contro l’assunzione di droga e alcol prima di mettersi alla guida di un veicolo.

Effettuare maggiori controlli è importante, ma è anche un’operazione lunga, da portare avanti in modo continuativo e per cui sono indispensabili strumenti adatti e personale professionale e dedicato. Il nuovo accordo è fondamentalmente questo: maggiori risorse e un quadro normativo più consapevole.

Più risorse da utilizzare

L’accordo agevola la cooperazione tra il Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei ministri e il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, attraverso una sinergia di strumenti normativi e logistici. Nello specifico, sarà possibile disporre di risorse economiche del Fondo Incidentalità Notturna per acquistare dispositivi utili per il controllo preliminare e i kit per le diagnosi di laboratorio. Un’importante novità riguarda il finanziamento del Fondo, che per la prima volta sarà parzialmente supportato dagli introiti derivati dalle sanzioni emesse durante i controlli degli organi di polizia stradale.

I numeri contro alcol e droga al volante

Da giugno 2015 la Polizia di Stato ha effettuato controlli in 35 province, in 260 posti di controllo, con 1.630 agenti e 349 tra medici e personale sanitario. Dei 14.767 conducenti sottoposti ad alcoltest, 923 sono risultati positivi con tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l ed è stata loro ritirata la patente. Nel 2016 i controlli stanno proseguendo secondo quel processo di intensificazione iniziato nel 2015 con ottimi risultati non solo nelle fasce notturne dei weekend, ma anche in orari giornalieri e estendendo gli accertamenti anche ai conducenti di mezzi professionali.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Auto,News,SAPEVI CHE


Ci trovi anche su