È in arrivo il social network per auto intelligenti: ecco come comunicano le smart car!

21 Nov , 2017  

Nel mondo di internet, innovazione vuol dire soprattutto comunicazione. Chi avrebbe mai immaginato di poter vedere due automobili dialogare fra di loro? In Svizzera i ricercatori del Politecnico Federale di Losanna stanno lavorando per dare vita a un vero e proprio social network per auto, per rendere la guida più sicura e ridurre il rischio di incidenti.

Far comunicare le auto in fase di sorpasso

Il progetto per permettere alle auto di comunicare tra loro è in fase di sperimentazione e, in futuro, potrebbe precedere la vera e propria guida autonoma.

I veicoli utilizzati per i test sono delle normali auto elettriche, che per l’occasione sono stati equipaggiati con telecamere, connessione wi-fi e computer. L’obiettivo è quello di permettere a ciascuna automobile di conoscere la posizione dell’altra, così da rendere le manovre di sorpasso più sicure.

Vantaggi e svantaggi del social network tra auto intelligenti

La più grande difficoltà riscontrata dai ricercatori è quella di far sì che i dati provenienti dai due veicoli siano interpretati in modo corretto. Il rischio è quello di uno “sdoppiamento della vista”; ad esempio, le auto potrebbero interpretare la presenza di un pedone come se in realtà fossero presenti due persone.

Non è ancora chiaro quali potrebbero essere le conseguenze sulla responsabilità in caso di incidente, ma i benefici di una simile tecnologia potrebbero essere straordinari.

Finora i test sono stati un successo e, se il social network tra auto intelligenti dovesse diventare disponibile all’interno di ogni automobile, si potrebbero evitare le collisioni tra veicoli e ridurre in modo drastico il numero di incidenti stradali: questa tecnologia sembra avere tutte le potenzialità per salvare numerose vite.

Un ulteriore vantaggio della piattaforma tra smart car risiede nel fatto che la comunicazione social tra veicoli renderebbe possibile ottimizzare anche consumi e circolazione, grazie alla scelta di traiettorie ottimali.

 

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

SAPEVI CHE

, , , ,


Ci trovi anche su