Classe di merito valida per le coppie di fatto

4 Apr , 2018  

Risparmiare sulla polizza RC auto sarà ancora più facile con le novità introdotte dall’IVASS. La classe di merito potrà essere estesa anche alle coppie di fatto e non più solo ai figli e al coniuge convivente dell’assicurato.

L’estensione della classe di merito: ecco chi sono i beneficiari

Il Decreto Bersani riconosce il privilegio dell’estensione della classe di merito solo ad un componente del nucleo familiare convivente. Con le modifiche introdotte dall’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) si amplia il numero dei beneficiari di tale estensione.

Potranno usufruire dell’estensione della classe di merito le coppie di fatto, anche dello stesso sesso, il convivente che eredita il veicolo e il coniuge in regime di separazione dei beni. Grazie a questa novità legislativa aumentano le possibilità di risparmiare sul premio assicurativo, visto che l’estensione non più è prevista solo per conviventi e familiari.

Per beneficiare dell’estensione è necessario che i veicoli assicurati siano dello stesso tipo, ad esempio. entrambi autovetture o moto. L’altra condizione richiesta è che il veicolo sia stato acquistato, nuovo o usato, e non sia mai stato assicurato dal nuovo proprietario.

Come funziona l’estensione della classe universale

Quando viene estesa la classe di merito ad un altro soggetto, non è detto che l’importo da pagare per la polizza assicurativa sia lo stesso. I fattori che determinano la cifra da pagare sono diversi e non riguardano solo la classe di merito. Altri elementi da tenere in considerazione sono l’età della persona, gli anni di patente, l’anno di immatricolazione del veicolo, l’alimentazione del mezzo e la sua potenza.

Anche un giovane patentato potrà, quindi, approfittare del beneficio introdotto dall’IVASS ed evitare di partire dalla classe più elevata, la quattordicesima. Probabilmente, non pagherà lo stesso importo di un automobilista con più esperienza, ma il risparmio è comunque assicurato.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

SAPEVI CHE

, , , ,


Ci trovi anche su