Sicurezza stradale: divieti estesi a pc portatili e tablet

16 Nov , 2021  

Nel nuovo Codice della Strada, oltre agli smartphone cresce la platea dei dispositivi mobili vietati

La distrazione alla guida è senza dubbio una delle principali cause di incidenti stradali, comportamenti vietati come bere alcolici, parlare o chattare con lo smartphone, spesso non vengono reputati rischiosi. Il Traffic Safety Culture Index, un recente studio realizzato negli Stati Uniti, rivela che molti automobilisti ammettono di leggere o parlare al telefono, quando sono al volante. In Italia le cose non vanno meglio, e i dati Istat definiscono un quadro molto preoccupante: il 96% dei guidatori ammette di usare il telefono quando è al volante, oltre che per telefonare, per controllare i social, chattare e inviare sms. Nonostante le numerose campagne di sensibilizzazione realizzate negli ultimi anni, la situazione non sembra cambiare in modo significativo, perciò nel nuovo Codice della Strada, entrato in vigore il 10 novembre, vi sono regole e sanzioni severe. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Il nuovo Codice della Strada

Divieto di utilizzo di tutti i device per navigare online, come pc portatili, notebook e tablet

Più sicurezza per i pedoni

Lo smartphone è pericoloso nei centri urbani a basse velocità. Più tutele per le persone in strada

Tecnologie per comunicare

Sono disponibili una serie di integrazioni per continuare a parlare in viva voce, mentre si guida

Il nuovo Codice della Strada

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto legge infrastrutture e trasporti, convertito in legge dal Parlamento, sono entrate in vigore le novità introdotte nel Codice della Strada che è stato modificato anche nei suoi principi ispiratori: non più soltanto la sicurezza ma anche la tutela della salute delle persone e la tutela dell’ambiente rientrano tra le finalità primarie di ordine sociale e economico, perseguite dallo Stato attraverso la disciplina della circolazione stradale.

Per quanto riguarda i vari device con i quali è possibile navigare online e chattare, il divieto, ora espressamente previsto per i telefonini, è stato esteso all’uso di computer portatili, notebook, tablet e qualunque altro dispositivo che comporti anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante.

Confermate le sanzioni per chi non rispetta la regola che vanno da un minimo di 165,00 a un massimo di 660,00 euro. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi se la stessa persona commette un’ulteriore violazione nel corso di un biennio.

Telefonare alla guida è una pessima abitudine, i rischi di causare un incidente sono troppo alti, perciò è obbligatorio dotarsi di apparecchi vivavoce e bluetooth in automobile, in modo da tenere sempre salde le mani sul volante e non distrarsi.

Più sicurezza per i pedoni

Usare lo smartphone o un device mobile durante la guida, è molto pericolo anche a basse velocità, nei centri urbani in mezzo al traffico, con il serio rischio di investire i pedoni. Anche da questo punto di vista la sensibilità si è alzata e il nuovo Codice della Strada ha introdotto dei cambiamenti per tutelare la sicurezza delle persone che attraversano una strada priva di semafori, introducendo più puntualmente obblighi di cautela per gli automobilisti. In corrispondenza degli attraversamenti pedonali, chi è alla guida di veicoli è infatti obbligato a dare la precedenza, rallentando o fermandosi, non solo ai pedoni che hanno iniziato l’attraversamento, ma anche a chi si accinge a farlo.

Tecnologie per comunicare

Non è richiesto di smettere completamente di comunicare durante la guida, sono disponibili una serie di integrazioni per continuare a parlare in viva voce, perciò è utile sensibilizzare gli automobilisti ad utilizzare la tecnologia nel modo corretto.

Per evitare di distrarsi togliendo lo sguardo dalla strada e le mani dal volante, sono disponibili sul mercato i controlli integrati nell’auto (al volante, vocali, assistente virtuale, ecc.) molto utili per guidare in sicurezza. Tuttavia se non si dispone di un kit vivavoce, infotainment connesso e altri strumenti “hands-free”, la soluzione più sicura è riporre lo smartphone in un vano dell’auto, per tutta la durata del tragitto, evitando distrazioni.

Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla polizza auto: è veloce e senza impegno

Codice della strada


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377