Kit pronto soccorso auto. Tutto quello che non può mancare

5 Mar , 2020  

Alcuni suggerimenti sull’attrezzatura da tenere in auto, per un primo soccorso in caso di lievi infortuni dovuti a incidenti o riparazioni

Purtroppo può succedere di essere coinvolti in incidenti stradali o esserne testimoni perciò è bene tenere in auto a portata di mano un kit di pronto soccorso per assistere i feriti, non necessariamente gravi; bastano pochi euro per garantire la prima assistenza agli infortunati. Ecco cosa portare a bordo e alcuni consigli per il trasporto delle attrezzature per un kit di primo soccorso completo. Si tratta di una valigetta contenente un set minimo di oggetti e medicinali per la cura di piccole ferite in situazioni non emergenziali o gravi, che possono capitare per strada.

Kit pronto soccorso auto: è obbligatorio?

In commercio sono disponibili auto super tecnologiche con sistemi di assistenza alla guida progettati per ridurre al minimo il rischio di incidenti stradali, tuttavia l’apporto umano nelle prime fasi di soccorso agli infortunati è necessario e obbligatorio come previsto dalla legge. In questi casi conviene disporre di un kit con tutto il necessario, per sopperire alle prime necessità.

In Italia il Codice stradale non prevede l’obbligo di dotarsi del kit per auto private e moto, sebbene prescriva delle dotazioni obbligatorie inerenti la sicurezza, come il triangolo di segnalazione catarifrangente; per quel che riguarda l’abbigliamento è obbligatorio il gilet ad alta visibilità con bande riflettenti. Ma vi sono paesi come la Croazia, Austria, Spagna, Polonia, Germania, Slovenia, Svizzera, Repubblica Ceca, in cui è obbligatorio avere la borsa del pronto soccorso a bordo. Al di là di quanto previsto dalle normative dei diversi paesi, è sempre una buona idea portare con sé una minima dotazione per prestare i primi soccorsi.

Obbligo che invece scatta in caso di un un’auto aziendale, come disciplinato dal Decreto Ministeriale 388 del 15 luglio 2003; nel caso in cui i lavoratori effettuino la propria mansione in luoghi diversi dalla sede aziendale o unità produttiva, il datore di lavoro è tenuto a dotarli del pacchetto di medicazione e di un mezzo di comunicazione per contattare rapidamente il Servizio Sanitario Nazionale in caso di emergenza. Perciò una buona parte di veicoli circolanti in Italia deve comunque essere dotata del kit di pronto soccorso.

Cosa mettere nel kit pronto soccorso

E’ bene precisare che il materiale del kit omologato non sostituisce in alcun modo l’intervento del personale medico sanitario professionale (sono loro le persone preposte a garantire la sopravvivenza dei feriti), ma è utile per prestare soccorso in seguito a piccoli infortuni, magari eseguendo la manutenzione dell’auto (ad esempio il ricambio degli pneumatici) o per incidenti con feriti di scarso rilievo.

Una borsa di pronto soccorso dovrebbe contenere ghiaccio sintetico, cotone, disinfettante, alcune confezioni sterili di fasciature adesive, bende e teli compresse di garza, tela cerotto adesivo e cerotti di varie dimensioni per piccole ferite della pelle, un rotolo di bende elastiche, forbici, guanti monouso, possibilmente una coperta isotermica, disinfettanti o salviette monouso, un sacchetto di nylon monouso per la raccolta di rifiuti sanitari, e un libretto di istruzioni che deve essere tradotto in più lingue. L’esperienza insegna che oltre alla valigetta di pronto soccorso possono essere utili anche dei teli sui quali adagiare eventuali feriti in attesa dei soccorsi.

È importante garantire la protezione dalle sorgenti di calore, dalle fonti di illuminazione, ma soprattutto fare attenzione affinché tutti gli strumenti siano lontani dalla portata dei bambini.

Dove comprare il kit pronto soccorso a norma

I kit bag di pronto soccorso sono spesso disponibili in qualsiasi stazione di servizio, specialmente nelle aree di sosta poco prima del confine con i paesi in cui è obbligatoria la dotazione a bordo della vettura. Ma si trovano con grande facilità anche nei diversi store online, ordinandoli e facendoseli spedire comodamente a casa.

Quali caratteristiche deve avere il kit pronto soccorso auto

La borsa di pronto soccorso da viaggio deve essere conforme agli standard previsti dalla norma DIN 13164 perciò fate attenzione ad acquistare kit che non riportino questa scritta, se si vuole evitare di prendere una multa.

Il riferimento alla norma DIN 13164 deve essere visibile sulla cassetta di pronto soccorso che deve essere sigillata e monouso.

Il contenuto minimo di accessori previsto include forbici in metallo, guanti monouso in lattice, cerotti, bende e garze (tutti rispondenti a criteri minimi di qualità) e una coperta termica, seguendo norme igieniche che assicurino la massima pulizia possibile. Le confezioni devono essere chiuse e sterili, con la data di scadenza in evidenza.

 

Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla polizza auto: è veloce e senza impegno

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Curiosità


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377