Sicurezza stradale: il manuale anti rischio

15 Set , 2020  

Dieci semplici regole per viaggiare in sicurezza ed evitare incidenti. Mettetevi in auto sapendo di avere un ruolo fondamentale per ridurre incidenti e arrivare serenamente a destinazione

Nonostante le autovetture siano molto più sicure grazie ai miglioramenti tecnologici in dotazione e alle numerose campagne di sensibilizzazione per automobilisti e pedoni, i numeri degli incidenti stradali in Italia restano troppo alti: nel 2019 sono stati 172.183 i sinistri con lesioni a persone, con 3.173 vittime e oltre 241mila feriti.

La sicurezza stradale rappresenta un tema di grande importanza, sul quale da tempo si misurano le istituzioni, sia a livello nazionale che locale. L’azione di repressione non può prescindere dalla prevenzione ma soprattutto dall’educazione rivolta alle fasce giovanili. Bisogna quindi formare le nuove generazioni, ma anche chi ha conseguito la patente da molti anni deve mantenersi aggiornato sulle regole basilari da seguire durante la guida.

Ecco un manuale con dei suggerimenti preziosi, uno strumento utile per affrontare consapevolmente la strada, evitando pericoli.

Cause degli incidenti

Eccesso di velocità, distrazioni (soprattutto uso improprio del cellulare), uso di alcool e stupefacenti

Pochi e semplici accorgimenti necessari per prevenire gli incidenti

Dieci semplici regole da seguire per farvi evitare brutte sorprese. Buone abitudini per viaggiare sicuri

Cause degli incidenti

Le cause principali dell’incidentalità sulle strade sono state nel corso degli anni evidenziate. Le tre variabili che causano la maggior parte dei sinistri stradali sono la velocità, la distrazione – che spesso è direttamente correlata a uso di droghe e alcool, stanchezza, e all’uso uso del telefono, purtroppo diffusissimo – ed eventuali problemi infrastrutturali. All’aumentare di una di queste variabili aumenta esponenzialmente il rischio di incidenti.

Pochi e semplici accorgimenti per prevenire gli incidenti

  • Controlli sui veicoli: prima di partire è consigliabile controllare la pressione e l’usura degli pneumatici, le luci (sia di posizione che i fari, abbaglianti e anabbaglianti), il livello dell’olio, l’acqua del radiatore e quella dei tergicristalli.
  • Informazioni sulla viabilità: è meglio evitare di partire nelle giornate da bollino rosso. Sul sito web cciss.it è possibile consultare le informazioni sul traffico in tempo reale, e pianificare programmi e itinerari di viaggio meno stressanti e faticosi.
  • Bambini e sistemi di protezione: per i bimbi che ancora non raggiungono 1 metro e 50 di altezza vanno usati seggiolini o adattatori. Impostate correttamente l’altezza delle cinture, controllate il fissaggio del seggiolino al sedile, e fate attenzione che il bambino non assuma comportamenti rischiosi durante il viaggio.
  • Velocità: moderate la velocità, restate entro i limiti previsti dal Codice della Strada e fate attenzione alla segnaletica. La velocità moderata permette di prevenire la maggior parte degli incidenti. Ricordate che uno scontro frontale contro un muro ad appena 50 KM/H può essere fatale.
  • Cinture di sicurezza: dopo l’introduzione delle cinture obbligatorie c’è stata una riduzione della mortalità sulle strade del 20%. Senza le cinture allacciate aumentano esponenzialmente le possibilità di essere sbalzati fuori dall’abitacolo; soprattutto a velocità al di sotto dei 50 KM/H evita l’impatto della testa e del viso contro il parabrezza. Le cinture di sicurezza sono obbligatorie per tutti gli occupanti, anche per coloro che sono nei sedili posteriori.
  • Cellulare alla guida: uno dei più grossi problemi per la sicurezza stradale è l’utilizzo dello smartphone, senza utilizzare sistemi di viva voce o auricolari durante la guida. Si tratta di una pessima abitudine con conseguenze potenzialmente gravissime. Perciò appena salite in macchina posizionate il cellulare in modo che non provochi disturbo e distrazioni, attivate i sistemi audio per conversare in viva voce, e non interagite con messaggi e chat. Per capire la gravità di una piccola distrazione bisogna pensare che a una velocità di 80 Km/h si percorrono ben 22 metri al secondo. Quando si distoglie lo sguardo dalla strada per soli due secondi in realtà si percorrono quasi 50 metri senza vedere cosa sta succedendo davanti al proprio veicolo, creando una situazione estremamente rischiosa per sé e per gli altri.
  • Aggiornatevi sulle regole della strada: sebbene la maggior parte delle regole del Codice della Strada non cambino molto, alcune di esse vengono modificate periodicamente. La maggior parte delle motorizzazioni statali dispone di corsi di preparazione online per neopatentati, perciò approfittatene e fate il test ogni anno, potrebbe essere necessario aggiornare le vostre conoscenze.
  • Attenzione alla stanchezza: appena sentite sopraggiungere la stanchezza fate una sosta in una piazzola, o in un’area di servizio, in sicurezza, lontani dal traffico. In taluni casi un breve riposo può essere sufficiente a mettervi nelle condizioni di arrivare a destinazione senza rischiare colpi di sonno. Durante un lungo viaggio è fondamentale fermarsi almeno ogni due o tre ore per una sosta, ancor più se si guida di notte o in condizioni climatiche particolarmente avverse.
  • Casco: se viaggiate in moto indossate sempre il casco che deve essere bene allacciato e correttamente omologato, come potete verificare leggendo l’etichetta contenuta al suo interno. Le statistiche parlano chiaro: il casco salva la vita.
  • Alcool e stupefacenti: guidate quando siete perfettamente lucidi. Per quanto riguarda l’alcool fate molta attenzione ai limiti previsti dalla legge: è vietato condurre una vettura con tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi di alcol per litro di sangue, pena il ritiro della patente e il sequestro del mezzo se il tasso è superiore a 1,50 grammi per litro. Per conducenti professionali, tra cui i camionisti, e per i neopatentati il tasso alcolemico consentito è solo 0,0 grammi per litri, quindi completamente sobri.

Ogni regola deve essere accompagnata dal buon senso, dalla massima attenzione e scrupolo. In caso di sinistro fermatevi sempre, verificate la presenza di feriti e prestate soccorso. Mantenete la calma. Evitate i litigi e le discussioni accese che non fanno che peggiorare la situazione. Indossate il giubbino ad alta visibilità previsto dalla normativa.

Curiosità


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377