Sistemi di sicurezza auto: guida completa

3 Apr , 2020  


I dispositivi e le tecnologie presenti nelle nostre auto che ci aiutano a ridurre i rischi e salvare vite umane. Vediamo cosa significano le diverse sigle e come correggono il nostro stile di guida

 Quando pensiamo alle condizioni che possono incidere sulla sicurezza stradale dei veicoli solitamente consideriamo la qualità del manto della strada, le condizioni del percorso, la situazione meteorologica, il buon funzionamento del motore e soprattutto il nostro livello di attenzione e stanchezza.

I nuovi modelli di automobili sono dotati di sofisticati sistemi di sicurezza a supporto del conducente, con costi contenuti. I crash test sempre più sofisticati in grado di migliorare l’efficienza delle vetture nell’assorbire gli urti hanno reso possibile progettare telai in grado di piegarsi su sé stessi, per assorbire quanta più energia possibile.

Ma non solo, vi sono numerose tecnologie disponibili: assistenza alla frenata, trazione controllata, segnalatori di cambio corsia durante la marcia a causa di una distrazione, radar frontali per il rilevamento di pedoni e ciclisti, monitoraggio della pressione degli pneumatici, sistemi di allerta in prossimità dell’obbligo di stop o di un’area di sosta degli autobus. Display per il monitoraggio della parte posteriore dell’auto durante la retromarcia per evitare una collisione dovuta alla scarsa visibilità.

Anche il cruise control è molto diffuso: un sistema che permette di regolare i limiti di velocità su un valore predefinito, facilitando la percorrenza di lunghi tratti stradali. Quando si viaggia in autostrada, ad esempio, grazie al cruise control si potrà mantenere l’andatura automatica desiderata.

Tutte tecnologie sono sottoposte a omologazione come previsto dalla normativa vigente.

Vediamo le caratteristiche dei dispositivi più importanti, veri e proprio strumenti di protezione, da non confondere con semplici accessori opzionali.

Gli strumenti per ridurre al minimo le conseguenze degli incidenti

Analisi predittive con tecnologie avanzate per evitare incidenti stradali

Antibloccaggio, stabilità e controllo della trazione in tutte le condizioni meteo


I dispositivi di sicurezza passivi

Quando parliamo di dispositivi di sicurezza passivi intendiamo tutti quegli strumenti progettati per ridurre al minimo i danni causati da un incidente stradale, cercando di assorbire l’energia cinetica conseguente all’impatto. Andando ad attutire il colpo questi strumenti riescono a ridurre i rischi per tutti coloro che sono nell’abitacolo.

Il primo è più noto dispositivo di sicurezza passiva sono le cinture di sicurezza per trattenere il corpo delle persone, evitando sbalzi pericolosi. Oltre alla cintura di sicurezza ci sono i cuscini che si gonfiano in una frazione di secondo al momento dell’impatto (airbag), per proteggere i passeggeri eliminando gli urti più traumatici.

Un altro dispositivo di sicurezza passivo di fondamentale importanza è il poggiatesta per assicurare che il capo non si sposti troppo bruscamente all’indietro al momento dell’urto. Infine, nel caso di bambini a bordo, è necessario aggiungere i seggiolini a norma e i relativi dispositivi tecnologici antiabbandono, obbligatori dal novembre 2019.

I dispositivi di sicurezza attivi.

I dispositivi attivi mirano a prevenire l’incidente stradale attraverso una sorta di analisi predittiva di breve periodo, riducendo i rischi. Si tratta di tecnologie in uso da numerosi anni, e ormai di serie su tutte le auto proprio per la loro fondamentale utilità.  Principalmente si tratta dell’ABS (Sistema anti bloccaggio), ESP (Controllo della stabilità) e TCS (controllo della trazione).

ABS, ESP e TCS: tecnologie al servizio della sicurezza

L’ABS è il sistema antibloccaggio delle ruote che frenando bruscamente potrebbero far perdere aderenza ai battistrada, allungando lo spazio di frenata: possiamo definirli freni intelligenti per graduare l’arresto del veicolo in presenza di ostacoli.

Per fare in modo che le ruote non si blocchino in modo inappropriato si attiva l’ABS ormai installato di serie su tutte le automobili moderne. In questo modo i battistrada mantengono l’aderenza evitando sbandamenti. Non servono accortezze particolari, il sistema antibloccaggio ABS è automatico e dosa progressivamente la forza della frenata in tutte le condizioni meteo, anche le più insidiose, come la presenza di pioggia e neve.

Assieme all’ABS un altro dispositivo attivo molto importante è l’ESP, il controllo elettronico di stabilità. Si tratta di una serie di sensori di sicurezza pensati per garantire, per quanto possibile, la stabilità dei veicoli.

Un inserimento in curva maldestro a velocità troppo elevata, una deviazione brusca per evitare un ostacolo, potrebbero causare un pericoloso sbandamento dell’automobile in sottosterzo o in sovrasterzo, rendendo difficilissimo controllare del veicolo. Perciò il supporto automatico del controllo elettronico di stabilità può risultare fondamentale, regolando ogni singola ruota, in modo da correggere gli errori che provocano la sbandata, agendo sulla distribuzione dell’accelerazione e dell’impianto frenante.

Il terzo dispositivo di sicurezza attivo, ma non meno importante degli altri, è il sistema intelligente di controllo della trazione TCS (Traction control System). Un supporto particolarmente utile durante la stagione invernale, quando è probabile trovare strade scivolose o ghiacciate che provocano scarsa aderenza degli pneumatici e in taluni casi la totale perdita del controllo della macchina. La tecnologia TCS gestisce la decelerazione mentre il pneumatico perde aderenza, distribuendo così la coppia alle ruote attraverso un’erogazione ottimale. Micro variazioni in grado di rendere stabile la vettura e compensare le sbandate, particolarmente utili nelle automobili in versione “sport”, con assetti ribassati.

In generale stiamo parlando di tecnologie che oltre ad aiutarci a evitare incidenti con vittime della strada, possono evitare sanzioni con punti sulla patente di guida. Ricordate che le tecnologie aiutano al mantenimento del controllo della vettura, ma il consiglio è sempre quello di usare buon senso e prudenza, tutt’oggi i migliori alleati di ogni automobilista a garanzia della sicurezza di tutti.

 

Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla polizza auto: è veloce e senza impegno

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Curiosità


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377