Leggi e normative

Cos’è il MIT UCO patente?

Una sigla che indica un documento non originale e gli organi preposti al rilascio del duplicato.

In caso di smarrimento o deterioramento della patente di guida è necessario richiederne il duplicato, affinché il conducente possa circolare regolarmente in strada con il suo veicolo. Sul fronte delle patenti duplicate, di fianco alla data di rilascio della licenza, compare una sigla, l’acronimo MIT UCO, che indica il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Ufficio Centrale Operativo. Vediamo di cosa si tratta e quali sono i passaggi necessari per ottenere una nuova patente.

La sigla che indentifica l’ufficio preposto al rilascio del duplicato della patente

L’ufficio emette duplicati nei casi di furto, smarrimento e deterioramento

Dopo la denuncia, verrà inoltrata domanda al MIT UCO per il rilascio dei duplicati di patente di guida

Se la patente emessa risulta “non duplicabile”, bisogna rivolgersi alla Motorizzazione Civile

  • Come entrare in contatto con il MIT UCO?
    Ci si può rivolgere all’Ufficio Centrale Operativo, chiamando il numero verde

    MIT UCO patente: cosa significa

    Il significato della sigla MIT UCO stampata sulla patente indica che il documento non è un originale ma si tratta di un duplicato. È una sigla riportata alla riga 4c della patente in formato carta di credito, MIT è l’acronimo di Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, mentre UCO significa Ufficio Centrale Operativo. La patente duplicata ha uguale valore della patente originale, ma viene ottenuta a seguito di una denuncia di deterioramento, furto o smarrimento.

    Facendo seguito alla denuncia di smarrimento in questura, la Polizia chiederà il duplicato. La sigla MIT UCO sulla patente precisa che il duplicato è stato emesso dall’Ufficio Centrale Operativo del Ministero.

    L’unico ente che rilascia duplicati della patente è il MIT UCO di Roma, indipendentemente dalla residenza e dalla provincia del titolare della patente smarrita, rubata o deteriorata.

    Cos’è e di cosa si occupa l’ufficio centrale operativo del MIT

    L’Ufficio Centrale Operativo (UCO) del Ministero dei Trasporti ha sede a Roma, presso il Ministero dei Trasporti e si occupa di emettere i duplicati delle patenti di guida, nei casi previsti dall’articolo 127 del Codice della Strada in vigore, ossia in caso di deterioramento della patente di guida, furto e smarrimento. Un certificato di validità nazionale che consente la regolare circolazione su strada.

    Una patente è duplicabile se risulta meccanizzata, ovvero se è inserita nell’archivio nazionale dei soggetti abilitati alla guida. Quando il documento risulta non duplicabile, la procedura non passa dal MIT UCO, ma direttamente all’ufficio pratiche auto dalla Motorizzazione Civile, riconoscibile anche con la sigla MCTC.

    MIT UCO: come richiedere il duplicato della patente

    Nel caso di smarrimento o furto della patente occorre sporgere denuncia agli organi di Polizia o Carabinieri entro 48 ore, per ottenere un duplicato del documento. Se la denuncia è stata presentata all’estero deve essere ripetuta in Italia. Al momento della denuncia la Polizia verifica se il documento è duplicabile oppure se il duplicato dovrà essere richiesto dall’interessato ad un Ufficio Motorizzazione Civile. In ogni caso viene rilasciato un permesso provvisorio, necessario per poter guidare, valido solo in Italia. Dal momento del rilascio del permesso provvisorio per la guida, la patente identificata nella denuncia non è più valida, ed in caso di ritrovamento o restituzione, deve essere distrutta.

    Se, al momento della denuncia, la patente risulta duplicabile, occorre presentare all’organo di Polizia 2 fotografie uguali in formato tessera, il documento di riconoscimento valido (carta di identità), permesso di soggiorno in caso di cittadini extracomunitari, per completare la richiesta.

    La domanda di duplicato con tutti i dati specifici del richiedente verrà inviata all’Ufficio Centrale Operativo del Ministero dei Trasporti, che aggiorna i dati contenuti nell’Anagrafe nazionale degli abilitati alla guida. Dopo l’aggiornamento, l’UCO predispone l’emissione del duplicato patente di guida che il titolare riceverà, tramite posta raccomandata entro i 90 giorni di validità del permesso provvisorio di guida, ottenuto contestualmente alla denuncia.

    MIT UCO: come comportarsi quando il duplicato non può essere emesso

    Se la patente risulta non duplicabile al momento della denuncia, oppure se dopo il tentativo di consegna, l’Ufficio postale ha restituito il duplicato della patente al Ministero, per errori nell’indirizzo del destinatario o per compiuta giacenza postale, l’interessato deve fare la richiesta di duplicato ad un Ufficio Motorizzazione Civile.

    Una patente non è duplicabile se in archivio non è possibile recuperare il numero di identificativo, la data di scadenza o sussistono impedimenti di altro genere. In alternativa, si può procedere a questo genere di verifica in prima persona utilizzando il sito del portale dell’Automobilista: una volta effettuata la registrazione, basta accedere alla sezione “verifica duplicabilità patente” all’interno del menù “accesso ai servizi”.

    Come entrare in contatto con il MIT UCO?

    Può accadere che il duplicato della patente non arrivi entro i termini previsti e il permesso di guida provvisorio rilasciato dall’ufficio di Polizia sia scaduto. In questi casi il Codice della Strada prevede il rinnovo automatico, senza la necessità di doverne ottenere uno nuovo, fino alla consegna della patente all’indirizzo di residenza. In caso di necessità si possono richiedere informazioni all’Ufficio Centrale Operativo del MIT al numero verde gratuito 800 23 23 23 dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 14.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30. Oppure si può inviare una email a uco.motorizzazione@mit.gov.it.

    Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla polizza auto: è veloce e senza impegno

Comments are closed.

Potrebbe interessarti anche:Leggi e normative

0 %