Niente più “tagliando” sul parabrezza!

19 Ott , 2015  

Da ieri, 18 ottobre, è in vigore la dematerializzazione del contrassegno. Di cosa si tratta?

La cosiddetta dematerializzazione dei documenti assicurativi snellisce le procedure e semplifica il rapporto tra compagnie e assicurati. Si tratta di una vera rivoluzione perché, dopo decenni, l’attestato di rischio ed ora anche il contrassegno (due tra i documenti più importanti in ambito assicurativo) abbandonano la carta e diventano telematici. Il primo a prendere la via digitale è stato l’attestato di rischio, dal 1° luglio 2015. Dal 18 ottobre la stessa sorte tocca al contrassegno, il “tagliando” di forma quadrata che, fino a quel momento, si doveva esporre sul parabrezza dell’auto per attestare che il veicolo era regolarmente coperto da assicurazione: dal 18 ottobre non è più obbligatorio esporlo sul veicolo.

Come funziona?

Questa novità è introdotta dal regolamento n.9 di IVASS (l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni), che fornisce regole operative per applicare correttamente quanto disposto dall’art. 134 del Codice delle Assicurazioni private (decreto legislativo n. 209/2005), la normativa vigente.
In breve, le informazioni che solitamente venivano stampate sui documenti assicurativi cartacei (come, appunto, l’attestato di rischio e il contrassegno) sono inserite da tutte le compagnie in un’apposita banca dati elettronica nazionale gestita da IVASS. Le verifiche da parte degli istituti di assicurazione (ad esempio, in occasione della stipula di una nuova polizza) oppure delle forze dell’ordine (ad esempio, in occasione dei controlli stradali) vengono eseguiti in modo più veloce ed efficiente, inserendo semplicemente il numero di targa del veicolo o altre chiavi di ricerca.

Che cosa devi fare?

Niente, a tutto pensa la tua compagnia di assicurazione. Se sei cliente Linear, in qualunque momento potrai consultare i tuoi dati assicurativi e l’attestato di rischio nell’Area Personale; puoi anche richiedere l’invio dell’attestato di rischio. Se non sei ancora cliente Linear ma pensi di diventarlo, per stipulare il contratto non dovrai più inviarci la copia dell’attestato di rischio né l’originale cartaceo perché i dati di cui necessitiamo saranno recuperati dalla banca dati nazionale.
Ti ricordiamo che la dematerializzazione riguarda solo l’attestato di rischio ed il contrassegno di assicurazione. Perciò, la polizza continuerà ad esserti inviata nella solita modalità che tu stesso hai scelto (via email o cartacea).
Inoltre, per quanto riguarda il contrassegno, Linear ha scelto di continuare ad inviarlo in formato cartaceo, insieme al certificato (il tagliando di forma rettangolare) e alla carta verde per circolare all’estero, ma non dovrai più esporlo. Ricorda, invece, di continuare a portare sempre con te il certificato, perché è ancora obbligatorio per la circolazione.

Per saperne di piùConsulta il PDF che ANIA ha preparato per dare informazioni chiare ed esaurienti sulla dematerializzazione del contrassegno.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Leggi e normative,Newsletter

,


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377