Linear e The Jackal insieme contro la distrazione alla guida

21 Mag , 2019  

È guerra aperta contro l’uso dello smartphone al volante: per contrastare questa abitudine entrano in azione l’ironia dei The Jackal e l’app di Linear

Quali sono le abitudini più pericolose degli automobilisti? Fino a qualche anno fa il rischio maggiore era quello della guida in stato di ebbrezza, ma adesso il nemico numero uno è tecnologico e solo apparentemente innocuo: si tratta del nostro smartphone, un accessorio inseparabile che fatichiamo a mettere via anche quando siamo al volante.

La guida distratta dallo smartphone è così diffusa che non è per niente facile convincere gli automobilisti dei suoi rischi. È per questa ragione che Linear ha scelto una strategia non convenzionale e la sottile ironia dei The Jackal per colpire nel segno. L’obiettivo? Promuovere una guida più sicura, anche grazie ad un’applicazione per smartphone.

  • I rischi reali della guida con smartphone

Cosa accade quando si guida con lo smartphone e perché il pericolo è spesso sottovalutato

  • L’ironia The Jackal per contrastare le distrazioni da smartphone

La campagna di sensibilizzazione che vede protagonisti i The Jackal e lo smartphone

  • BestDriver: l’app che premia gli automobilisti virtuosi

Ecco l’app Linear che aiuta i conducenti a guidare in modo responsabile

I rischi reali della guida con smartphone

Chi mai guiderebbe bendato mentre si muove in città o in autostrada? Di certo nessuno che abbia a cuore la propria vita! Eppure basta che lo smartphone ci distragga per pochi secondi per ottenere un risultato molto simile. Una distrazione di 10 secondi ad una velocità di 100km/h equivale a percorrere a occhi chiusi una distanza simile a quella di 3 campi da calcio!

Durante 10 secondi di distrazione potrebbe accadere qualsiasi cosa, come un’improvvisa frenata della macchina che ci precede, un ostacolo inaspettato al centro della strada o semplicemente un restringimento della carreggiata che fino al giorno prima non c’era.

L’unico modo per proteggerci dagli imprevisti che possono capitare mentre guidiamo, è prestare sempre la massima attenzione a quello che accade in strada. Del resto, se dobbiamo proprio usare il cellulare, esistono dei dispositivi che permettono di farlo in tutta sicurezza, come il vivavoce o l’auricolare.

Il problema delle frequenti distrazioni da smartphone è legato soprattutto al rischio percepito dagli automobilisti. Nonostante il pericolo sia così alto, è troppo spesso sottovalutato dai conducenti, convinti che gli incidenti dovuti al cellulare capitino sempre agli altri.

La bassa percezione del rischio non potrebbe essere più distante dalla realtà, infatti guidare con lo smartphone può causare incidenti simili a quelli della guida in stato di ebbrezza.

Visto che questo nemico della sicurezza è così subdolo, Linear ha pensato ad una campagna di sensibilizzazione non convenzionale e per l’occasione ha chiamato in causa degli alleati d’eccezione, i The Jackal.

L’ironia The Jackal per contrastare le distrazioni da smartphone

Le campagne che promuovono una guida più sicura hanno spesso dei toni drammatici e mettono l’accento sulle conseguenze della guida distratta dallo smartphone. Dopotutto non è raro che questi incidenti provochino dei danni spesso irreparabili come gravi lesioni, disabilità e perfino la morte di chi si trova nell’abitacolo o dei pedoni.

Linear ha voluto stravolgere gli schemi pensando a una comunicazione non convenzionale, così – insieme all’agenzia di comunicazione Isobar – ha pensato ad una campagna di sensibilizzazione in grado di coinvolgere davvero gli automobilisti.

The Jackal e la loro ironia si sono rivelati dei partner perfetti per raggiungere questo scopo. La Content Factory napoletana è nota per i suoi esilaranti sketch che prendono spunto dai comportamenti della gente comune: questa volta il protagonista è proprio lo smartphone.

Si è trattato di una sfida non facile che i The Jackal hanno accolto con grande entusiasmo. Come trattare una tematica così delicata con un tono leggero e ironico? Il video racconta le 23 cose più stupide che facciamo con lo smartphone e questa escalation si conclude proprio con l’uso del cellulare alla guida, con tanto di incidente.

Il risultato è inaspettato e lascia senza parole, spingendo chi guarda il video ad un’inevitabile riflessione. È probabile che ognuno di noi si riveda in qualcuno dei comportamenti che sono raccontati con ironia, ma quello che più di tutti può avere delle conseguenze disastrose è proprio la distrazione da smartphone al volante, che causa ogni anno più di 35.000 incidenti solo in Italia.

Non è la prima volta che i The Jackal affrontano delle tematiche così importanti, ma questa volta si sono sentiti particolarmente coinvolti. Spesso i loro video vengono guardati proprio da cellulare e quindi hanno sentito il dovere di sensibilizzare il loro pubblico ad un uso più responsabile del dispositivo.

BestDriver: l’app che premia gli automobilisti virtuosi

L’impegno di Linear per contrastare le distrazioni al volante legate allo smartphone va avanti da anni ed è culminata con la realizzazione di una rivoluzionaria app. L’applicazione Linear BestDriver, realizzata in collaborazione con Leithà (il competence center del Gruppo Unipol per i Big Data e l’Artificial Intelligence), è in grado di riconoscere gli spostamenti in auto e rilevare tutte le possibili distrazioni da smartphone, come il tap sullo schermo o le chiamate senza vivavoce o auricolare.

L’app registra anche lo stile di guida del guidatore, ma non si limita a monitorare il comportamento alla guida. Infatti gli automobilisti che guidano in modo prudente e senza distrazioni, vengono premiati con buoni regalo Amazon.it non appena si raggiungono alcuni traguardi.

Guidare in modo responsabile per 4 settimane o per 5 ore senza nessuna distrazione, può quindi far vincere dei premi reali, invogliando il conducente ad adottare uno stile di guida più corretto. Sono previsti premi anche per chi lascia un feedback, in modo da favorire l’uso dell’app e quindi anche la filosofia della sicurezza al volante come valore della comunità.

La lotta alle distrazioni alla guida si combatte quindi su più fronti. Da un lato abbiamo il video dei The Jackal che spinge i conducenti a riflettere sulla portata di un comportamento tanto diffuso quanto pericoloso, dall’altro lato la tecnologia dell’app Linear BestDriver aiuta gli automobilisti a monitorare le proprie abitudini al volante e non lasciarsi distrarre.

Ognuna di queste iniziative può avere un impatto significativo sul comportamento dei guidatori e salvaguardare la vita non solo di chi guida, ma anche dei passeggeri e degli altri utenti della strada. Forse ci vorrà del tempo prima che il messaggio venga recepito dalla maggioranza degli automobilisti, ma si sta già facendo strada una maggiore sensibilità verso i rischi della guida distratta dallo smartphone.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter

News Linear


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377