Trasporto cani in auto: regole per viaggiare in sicurezza

22 Ott , 2018  

Come viaggiare con un cane in auto? Ecco tanti consigli pratici per garantire la sicurezza di Fido in macchina ed evitare le sanzioni del Codice della Strada

Il trasporto di cani in auto è consentito dal Codice della Strada, ma a patto di rispettare delle regole precise. Le norme hanno lo scopo di garantire la sicurezza della guida, senza distrazioni per il conducente, e permettere ai nostri amici a quattro zampe di viaggiare senza pericoli.

Il trasgressore rischia sanzioni amministrative e la decurtazione di punti dalla patente. È bene quindi trasportare il proprio cane in sicurezza sia per farlo viaggiare serenamente sia per evitare spiacevoli conseguenze per il guidatore.

Scopri quanti cani possono viaggiare in auto e in che modo

Ecco come usare il trasportino per cani in auto

La soluzione più confortevole per far viaggiare i cani in macchina

Tutti gli accorgimenti per le cinture di sicurezza del cane

Cosa portare quando sia viaggia con un cane in auto

Multe e decurtazione punti per i trasgressori


Quali sono le regole per il trasporto dei cani in auto

La normativa di riferimento per il trasporto di animali domestici in macchina è l’articolo 169 del Codice della Strada, che distingue l’ipotesi del trasporto di un cane randagio da quella del viaggio in auto con uno o più animali domestici, anche per brevi tragitti.

Chi ad esempio soccorre un cane randagio e vuole trasportarlo a bordo del proprio veicolo, deve sapere che è un comportamento consentito dalla legge, ma esclusivamente se si tratta di un solo animale. Il trasporto di più cani randagi sarebbe troppo pericoloso, perché non è possibile prevedere la loro reazione in una situazione sconosciuta.

Per quanto il trasporto di animali domestici, invece, per il Codice della Strada è consentito averne a bordo anche in numero superiore a uno, purché trasportati in sicurezza.

Adesso sappiamo quanti cani si possono trasportare in auto, ma è importante capire in che modo può avvenire il trasporto.

Le soluzioni possibili sono diverse e la più pratica prevede l’uso di un kennel rigido o trasportino idoneo. In alternativa si può usare un’apposita cintura di sicurezza, mentre chi vuole garantire a Fido ancora più spazio per muoversi nell’abitacolo può usare una rete divisoria.

Vediamo nel dettaglio ciascuna di queste modalità per trasportare cani in auto senza correre pericoli e nel rispetto della normativa stradale.

Come trasportare cani in auto nel kennel

Uno dei metodi più usati per il trasporto di animali domestici in auto è quello di utilizzare un kennel. Si tratta di una gabbia o contenitore ideato proprio per il trasporto in sicurezza di un cane o un gatto.

Questa gabbia in genere è di plastica rigida e può avere dimensioni estremamente variabili, così da adattarsi alla taglia grande o piccola dell’animale. Prima di partire il kennel va fissato molto bene, anche usando le cinture di sicurezza, così che non possa muoversi in caso di brusche frenate.

Questo trasportino rigido si può collocare sui sedili posteriori o anteriori dell’auto oppure nel bagagliaio, a seconda delle preferenze del padrone o della disponibilità di spazio all’interno del veicolo. Ad esempio, una gabbietta piccola si potrà collocare anche sui sedili anteriori, mentre il kennel per un cane di taglia grande andrebbe posizionato nel vano posteriore dell’auto.

Prima di far entrare per la prima volta il cane nel baule bisogna fargli conoscere questo oggetto e fare in modo che non lo veda come una minaccia o una punizione. Per far ciò, si può tenere il trasportino alla sua portata anche in casa e mettere dentro dei giochi che gli piacciono o un po’ di cibo.

Trasportare cani in auto con la rete divisoria

Montare una rete divisoria che separa il vano anteriore dell’auto da quello posteriore è un’altra delle soluzioni consentite dalla legge per la sicurezza degli animali in auto. In questo modo il cane avrà a disposizione un ampio spazio confortevole per muoversi, soprattutto quando si tratta di lunghi spostamenti che potrebbero stancare Fido.

Per una maggiore protezione del passeggero a quattro zampe è preferibile fissare il guinzaglio, una brusca frenata, infatti, potrebbe farlo sbattere in modo violento e provocargli delle ferite.

Quando si fa viaggiare il cane in uno spazio appositamente diviso dal guidatore è consigliabile anche creare un’area confortevole, con delle coperte e un gioco da rosicchiare durante il viaggio, così da rendere lo spostamento in auto più piacevole.

Bisogna fare attenzione che il cane non riesca ad affacciarsi al finestrino, ma al tempo stesso l’abitacolo dev’essere abbastanza ventilato, soprattutto d’estate. Spesso è sufficiente aprire i finestrini anteriori, mentre sarebbe meglio evitare l’aria condizionata.

Chi usa un divisorio regolabile in nylon non deve rispettare particolari vincoli di legge, ma le cose cambiano nel caso di una rete o analogo mezzo idoneo che siano installati in via permanente. Prima di installare un divisorio fisso, bisogna accertarsi che sia autorizzato dalla Motorizzazione Civile.

Trasporto cani in auto con cintura di sicurezza

Ad alcuni potrebbe sembrare strano, ma le cinture di sicurezza sono dei dispositivi molto utili anche per il trasporto in auto del nostro amico a quattro zampe. Si tratta di un apposito guinzaglio che ad un’estremità si aggancia al collare o pettorina, e all’altra si aggancia all’attacco per le cinture di sicurezza.

È una soluzione molto usata dai proprietari di cani di piccola taglia e, anche in questo caso, bisogna fare attenzione ad alcuni accorgimenti: per garantire la sicura circolazione dei veicoli, il trasporto del cane non deve comportare alcun impedimento alla guida.

Nello specifico, è importante che il cane non possa disturbare il conducente e, per evitare ogni pericolo per la guida, la posizione ideale durante il viaggio in auto è sul sedile posteriore. In strada si vedono molto spesso dei conducenti che guidano con il cane in braccio, ma in questo modo si mette in pericolo la propria sicurezza e quella del cane

Trasporto cani in auto: gli accessori

Un viaggio in auto può essere molto stressante per un cane, anche se non ci si allontana molto da casa. Un po’ di organizzazione e alcuni consigli pratici possono aiutare Fido e il suo padrone a viaggiare più serenamente.

Prima di mettersi in marcia si dovrebbe preparare una borsa con tutto l’occorrente per soddisfare le necessità del cane. Non bisogna mai dimenticare una ciotola per l’acqua, cibo a sufficienza in caso di tragitti piuttosto lunghi, sacchetti igienici e magari una coperta per scaldare in cane in partenza per le vacanze invernali.

Non tutti i cani soffrono il mal d’auto ma, per evitare spiacevoli inconvenienti, il cane dovrebbe mettersi in viaggio a digiuno, soprattutto se si tratta delle sue prime esperienze in auto. Bisognerebbe prevedere almeno una sosta ogni due ore, in modo che il cane possa sgranchirsi le zampe e fare i suoi bisogni.

Il trasporto di un cucciolo merita qualche attenzione in più, perché è possibile che sia un po’ irrequieto e le soste devono essere ancora più frequenti.

Trasporto cani in auto: le sanzioni

Come abbiamo visto, sono molti i modi consentiti per viaggiare in auto con i cani, purché custoditi in modo idoneo allo scopo. Chi non rispetta le norma del Codice della Strada sul trasporto degli animali in auto, è punito con multe e sanzioni accessorie.

La multa per i trasgressori parte da 78€ e può arrivare fino a 311€ ed è prevista anche la decurtazione di un punto della patente.

Prima di preparare i bagagli e mettersi in viaggio con Fido, sarebbe meglio accertarsi che i dispositivi di sicurezza per il trasporto del cane siano idonei e che l’eventuale trasportino sia stabile e sicuro.

Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla polizza auto: è veloce e senza impegno

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Viaggiare in sicurezza


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377