Indice di carico degli pneumatici e il codice di velocità

31 Lug , 2019  

Conosci davvero tutto sulle gomme dell’auto? Ecco cosa devi sapere a proposito di indice di carico e codice di velocità e perché questi dati sono importanti.

I numeri e le sigle riportate sugli pneumatici non passano inosservati all’automobilista più attento e in effetti si tratta di indicazioni molto importanti, che i costruttori di gomme devono indicare in base a precisi obblighi di legge.

I dati più rilevanti riguardano l’indice di carico degli pneumatici e il codice di velocità, che devono rispettare i limiti indicati nella carta di circolazione e quelli previsti dal Codice della Strada. Pronto a scoprire il significato di ogni lettera e numero indicato sullo pneumatico?

A cosa si riferisce questo numero e qual è il suo significato

Ecco il valore più importante in merito al carico massimo di ogni gomma

Dove trovare questa informazione e come verificare se hai montato gli pneumatici corretti

Scopri i vantaggi di conoscere i valori dell’indice di carico e codice di velocità


Cos’è l’indice di carico degli pneumatici?

Tra il battistrada e il cerchio della ruota, sul fianco della gomma, sono riportate delle indicazioni in rilievo e hanno un significato molto preciso. Al momento del cambio gomme abbiamo imparato a familiarizzare con i codici come 205/55 R16 oppure 165/70 R14, che stanno ad indicare le misure che riguardano le ruote.

Nello specifico questi numeri prima della R indicano rispettivamente la larghezza del battistrada e la misura della sezione della gomma in rapporto al battistrada. Dopo la R, che sta ad indicare la costruzione radiale della gomma, è riportato invece il diametro del cerchio.

E le sigle indicate subito dopo? In genere non ci soffermiamo molto su questi numeri, ma si tratta di informazioni di grande utilità. Il numero riportato subito dopo le misure della gomma, indica proprio l’indice di carico dello pneumatico.

Questo numero parte da 50 e può arrivare fino a 120 e serve a capire quale peso una gomma è in grado di sopportare, cioè il suo carico massimo che non si deve mai superare per viaggiare in sicurezza. Il valore 90 dell’indice di carico corrisponde ad esempio a 600 kg, il peso che può reggere ogni pneumatico.

Durante il trasporto di persone e materiali a bordo del veicolo, bisogna fare attenzione a rispettare questo limite, perché in caso contrario gli pneumatici rischierebbero di essere sottoposti ad una pressione eccessiva.

Cos’è il codice di velocità?

L’etichettatura apposta da chi fabbrica le gomme prevede anche un altro dato obbligatorio in base alla normativa vigente. Infatti dopo il numero corrispondente all’indice di carico, è riportata anche una lettera che indica la velocità massima che il pneumatico può tollerare durante la guida.

Le lettere vanno dalla L alla Z, dove ad esempio la Q corrisponde alla velocità di 160 km/h e la Y a quella di 300 km/h. Ovviamente non si tratta della velocità massima che si può tenere effettivamente in strada, ma di cifre indicate dal costruttore in riferimento ai test effettuati su quella categoria di pneumatico.

Per sapere esattamente qual è il significato del codice di velocità e quindi a quanti chilometri orari corrisponde la lettera riportata sulla gomma, è possibile consultare l’apposita tabella sul sito web dell’ACI.

Il codice di velocità può essere superiore rispetto a quello indicato sul libretto, ma mai inferiore. L’unica deroga è prevista a proposito degli pneumatici invernali, che durante la stagione fredda (dal 15 ottobre al 15 maggio) possono scendere fino al codice Q. Nessuna deroga invece per gli pneumatici estivi, per cui le regole sul tipo di gomma da utilizzare in primavera ed estate rimangono quelle di sempre.

In qualche caso sullo pneumatico è indicata la sigla ZR al posto di R, ma si tratta in ogni caso di un’indicazione corretta e consentita dalla Direttiva Europea 92/23.

Come conoscere l’indice di carico e il codice di velocità dei propri pneumatici

Adesso che abbiamo visto più da vicino le specifiche indicate dai costruttori di gomme in base alla normativa in vigore, probabilmente ti stai domandando come fare per conoscere l’indice di carico e il codice di velocità degli pneumatici montati sulla tua vettura.

La gamma di pneumatici che puoi utilizzare sulla tua auto sono indicati sul libretto di circolazione, in particolare nel riquadro 3 che si trova nella parte in basso a sinistra. In caso di dubbi, prima dell’acquisto e del montaggio degli pneumatici nuovi, puoi sempre portare con te la carta di circolazione e chiedere dei consigli al tuo gommista di fiducia.

Se vuoi sapere il valore dell’indice di carico dei tuoi pneumatici, sarà sufficiente un controllo visivo. Il numero indicato subito dopo la misura in pollici del cerchione (ad esempio R14 o R16) è l’indice di carico e per sapere a quale peso corrisponde, puoi fare riferimento alla tabella presente sul sito dell’ACI.

Anche per conoscere il codice di velocità, ti basterà osservare il fianco della gomma. In questo caso dovrai andare a cercare la lettera dell’alfabeto che si trova dopo l’indice di carico.

Perché è importante conoscere l’indice di carico e il codice di velocità

Ogni auto, in base alla marca e al modello, deve montare gli pneumatici indicati nel libretto e identificati attraverso le marcature riportate sulle gomme. L’utilizzo di pneumatici diversi da quelli consentiti comporta l’applicazione di multe da 422€ a 1.697€ e i controlli da parte della forze dell’ordine sono piuttosto frequenti, soprattutto in quei periodi di traffico più intenso sulle strade e autostrade.

La previsione di specifiche sanzioni è già un motivo sufficiente per informarsi bene sull’indice di carico e il codice di velocità delle proprie gomme. In realtà queste informazioni sono anche un modo per conoscere meglio la tecnologia che sta dietro le performance degli pneumatici. Questa capacità può rivelarsi utile al momento di scegliere le gomme.

Decidere di sostituire le gomme con una soluzione diversa da quella standard, come ad esempio degli pneumatici ribassati, che hanno un’altezza del fianco inferiore, renderà di certo la macchina più sportiva, ma non ci sarà più lo stesso livello di comfort, perché le buche durante la marcia non saranno assorbite in maniera ottimale.

Questo è un esempio di come conoscere bene le caratteristiche delle gomme ti può aiutare a fare scelte più oculate in base alle tue necessità e alle tue preferenze. Indice di carico e codice di velocità sono invece dei valori che dovrai conoscere e rispettare per viaggiare senza correre pericoli.

Inoltre, per contare sulla massima sicurezza in strada e su prestazioni di buon livello, è sempre una buona abitudine scegliere gomme di buona qualità e prestare attenzione alla manutenzione periodica. Il gonfiaggio dev’essere quello consigliato dalla casa produttrice e bisogna fare attenzione anche ai primi segni di usura.

Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla polizza auto: è veloce e senza impegno

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Codice della strada


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377