Come calcolare il costo del viaggio in auto

28 Giu , 2019  

Devi calcolare quanto costa il tuo viaggio in auto? Ecco tutte le voci di spesa da conteggiare per le partenze in macchina in Italia e all’estero.

Quando si tratta di viaggiare, l’auto è considerata l’opzione più economica rispetto all’aereo o al treno, soprattutto se ci sono diversi passeggeri in partenza. In realtà il costo del carburante e del pedaggio autostradale può far lievitare molto la spesa, vanificando il tentativo di risparmiare.

Il modo migliore per verificare la convenienza della trasferta o della vacanza, è calcolare il costo del viaggio in automobile e tenere conto di tutte le voci di spesa. Ecco allora qualche consiglio per fare il calcolo e spendere meno.

Ecco come conteggiare i chilometri e il consumo di carburante

Scopri gli strumenti online che fanno il conteggio per te con pochi click

Cosa cambia per il budget quando il viaggio in auto ti porta fuori dai confini nazionali

Tutti gli extra a cui non avevi pensato prima di metterti in viaggio in auto


Come calcolare il costo del carburante in un viaggio in auto

I viaggi a media e lunga percorrenza possono essere molto costosi e la voce di spesa che incide più di tutte è sempre quella del carburante. È per questo che conviene partire subito dalla pianificazione economica, in modo da conoscere già in anticipo il prezzo che si andrà a pagare.

Una volta scelta la destinazione e l’itinerario da seguire, non sarà difficile calcolare la distanza in chilometri da coprire. Uno strumento semplice come Google Maps permette di conoscere in pochi minuti i km da percorrere in base al tragitto selezionato.

È probabile che si tratti di una stima approssimativa, perché può accadere che il traffico consigli di fare qualche deviazione, ad esempio a causa di lavori di manutenzione alla strada. Anche la situazione meteo può costringerti a prendere delle strade alternative rispetto alla tratta prestabilita per la strada di andata o di ritorno.

Ora che conosci quanti km andranno percorsi, puoi utilizzare il libretto di istruzioni e manutenzione della tua vettura. Qui troverai l’indicazione del consumo al litro ogni 100 chilometri. Tieni conto che il consumo cambierà in base al tipo di strada e il tragitto in autostrada avrà un impatto più basso sul conto totale rispetto ai percorsi misti che comprendono anche le strade di città.

La spesa sarà chiaramente variabile con carburanti diversi, perché fare rifornimento di metano o diesel in genere è più economico in confronto ad un pieno di benzina, ma anche il tipo di motore e l’età o la classe di appartenenza della macchina possono far variare molto il preventivo calcolato alla partenza.

Se fare questi calcoli ti risulta troppo complicato, alcuni siti web possono fare il conteggio per te. Uno di questi strumenti è offerto ad esempio da ViaMichelin, che in base al percorso calcola la distanza, il consumo calcolato in media e i tempi di percorrenza.

Come calcolare il costo del pedaggio autostradale in un viaggio in auto

I pedaggi autostradali sono una spesa che tendiamo a sottovalutare prima di partire, ma per risparmiare un po’ bisognerebbe tenerla sotto controllo. Il pagamento della tratta autostradale si può preventivare con grande precisione quando si conoscono con esattezza l’indirizzo di partenza e di arrivo e il percorso da fare.

Lo strumento principale per gli automobilisti che viaggiano col proprio veicolo in Italia è il sito web ufficiale di Autostrade per l’Italia. Per il calcolo dei pedaggi autostradali basta digitare il casello di entrata e quello di uscita, ma se non si conosce il nome del casello è possibile anche selezionarlo sulla mappa.

Occorre anche indicare il tipo di mezzo (selezionando auto/moto oppure il numero di assi del veicolo) e poi cliccare sul pulsante OK. Il sistema fornirà le distanze, le indicazioni stradali e il costo del pedaggio.

L’unico limite di questa applicazione web è che fornisce solo i dati in merito alle autostrade italiane in concessione alla società, ma in compenso offre anche altre informazioni di grande utilità, come i lavori in corso e gli eventi di viabilità più importanti.

Come calcolare il costo di un viaggio in auto all’estero

Chi deve raggiungere la propria destinazione all’estero con l’auto e vuole calcolare le spese del viaggio, dovrà tenere conto che il costo del carburante potrebbe essere diverso in un altro Stato. Sono informazioni che si possono comunque trovare online, anche se il prezzo in euro può subire delle piccole variazioni anche da un giorno all’altro.

Per calcolare il costo del pedaggio autostradale all’estero puoi utilizzare ancora una volta il sito web ViaMichelin, che fornisce queste informazioni anche quando il tragitto prevede di attraversare uno o più paesi esteri.

Il costo stimato da questo strumento online è suddiviso in base alle varie voci di spesa, come ad esempio pedaggio, carburante e l’eventuale bollino.

Come calcolare i costi extra in un viaggio in auto

Quando si programma un viaggio in auto sulla cartina, il preventivo tende ad essere sempre più basso di quello reale, perché spesso non si tengono in considerazione le spese extra che non si possono proprio evitare.

All’interno del budget devono essere inclusi anche i costi di manutenzione del veicolo. L’auto dovrà percorrere molti chilometri durante il viaggio e l’ultima cosa che vogliamo è rimanere in panne mentre ci troviamo molto lontano da casa.

Oltre alla manutenzione ordinaria del motore, con il cambio di olio e filtri, bisogna prestare particolare attenzione agli pneumatici, che per ovvie ragioni di sicurezza devono trovarsi in condizioni perfette prima che ci mettiamo alla guida.

Tieni conto che anche le necessarie fermate all’autogrill possono costare parecchio. Anche se la sosta serve solo a fare benzina e far riposare il guidatore, la tentazione di comprare un libro, un cd o qualche snack in più, sarà molto forte perché si trovano sempre delle offerte molto interessanti.

Durante i viaggi invernali tra le spese extra potrebbero esserci anche quelle per l’acquisto degli pneumatici invernali o delle catene da neve. Come consigliano le migliori guide, non dimenticare che l’attrezzatura da sci renderà necessario un capiente portasci, in moda da riporre comodamente tutto quello che servirà sulle piste innevate.

Se invece il viaggio prevede l’uso del traghetto, bisogna mettere in preventivo il costo del biglietto per il trasporto del veicolo e alcuni extra che potrebbero rendersi necessari durante la navigazione, come l’acquisto dei pasti o delle bevande.

Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla polizza auto: è veloce e senza impegno

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Curiosità


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377