Auto a noleggio: conviene assicurarsi?

19 Ott , 2015  

Viaggiando spesso per lavoro oppure per vacanza, nel corso di un viaggio si cerca sempre di risparmiare su qualcosa, dagli alberghi meno cari ai voli aerei economici. Tuttavia si dovrebbe porre l’attenzione su alcuni costi meno evidenti, che potrebbero emergere in caso di imprevisti. Per esempio, chi noleggia un’auto raramente si preoccupa della sua assicurazione. Le auto a nolo, infatti, sono già coperte sia per la responsabilità civile (RC Auto) sia attraverso una polizza Kasko, dunque se ne ricava la sensazione di una copertura totale, ma non sempre le cose stanno realmente in questo modo e questo potrebbe portare a spese impreviste che vanno comunque tenute in conto.

Il contratto di noleggio prevede automaticamente l’assicurazione?

Sì, il contratto di noleggio prevede almeno una forma base di assicurazione e in caso di sinistro il conducente non dovrebbe incorrere in alcuna responsabilità, o comunque non dovrebbe essere tenuto a risarcire i danni. Nella realtà, però, il conducente è responsabile dei danni che eccedano la franchigia della polizza kasko attivata sull’auto e sta al noleggiatore fissare nel proprio contratto con il cliente finale eventuali soglie di franchigia o esclusioni.

Talvolta, in fase di prenotazione, l’addetto dell’autonoleggio può proporre al cliente di accettare un supplemento del canone giornaliero di noleggio al fine di cancellare la franchigia, e quindi di rimuovere ogni eventuale responsabilità al conducente. L’Unione Nazionale Consumatori consiglia sempre di accettare il pagamento di tale supplemento evitando spiacevoli inconvenienti al momento della restituzione dell’auto. Spesso gli autonoleggi propongono anche un’ulteriore assicurazione in grado di coprire eventuali danni fisici al conducente (ad esempio, Infortuni del conducente) in caso di incidente durante il noleggio; ovviamente per chi non disponesse già di una copertura assicurativa personale per gli infortuni, questa polizza corrisponderebbe a una copertura completa.

Come scegliere il veicolo da noleggiare

Coloro che devono noleggiare un veicolo devono prima di tutto prendere in considerazione una serie di fattori. In primis, quanta strada è necessario percorrere e in quale contesto la si dovrà percorrere. Se si deve fare poca strada all’interno di un centro urbano, conviene noleggiare un’utilitaria perché ha un costo di noleggio basso e consuma poco, mentre per un lungo viaggio in un contesto autostradale è preferibile rivolgere la propria attenzione verso macchine di segmenti e motorizzazioni più elevati. Ormai le compagnie di autonoleggio sono numerose, pertanto si può consultare un vasto catalogo verificando la disponibilità. Per chi volesse risparmiare, il suggerimento è di portare da casa eventuali optional, quali ad esempio i seggiolini per i più piccoli: infatti, il noleggio di eventuali accessori assieme al veicolo comporterebbe un aumento della tariffa giornaliera.

La riconsegna del veicolo

L’Unione Nazionale Consumatori fornisce diversi consigli che riguardano anche il momento della riconsegna della vettura noleggiata. Prima di tutto è sempre meglio organizzarsi in modo da effettuare la restituzione del mezzo durante l’orario di apertura dell’autonoleggio. In questo modo, è possibile controllare insieme all’addetto lo stato in cui si riconsegna il veicolo ed evitare spiacevoli sorprese nei giorni a seguire con l’addebito di spese indesiderate. Inoltre, è consigliabile fare il pieno di carburante prima di riconsegnare la vettura, altrimenti nel 90% dei casi la compagnia di autonoleggio richiede il versamento di una penale il cui ammontare è superiore al costo di un pieno di carburante.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Assicurazioni


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377