auto usata

10 Cose da tenere a mente prima di comprare un’auto usata

20 Lug , 2015  

L’acquisto di un’auto è un passo importante e nel caso di un’auto usata si tratta di un acquisto che va curato con attenzione sia per evitare fregature, o peggio, per evitare di incappare in ciò che la legge definirebbe un “incauto acquisto”.

Per queste circostanze, può tornare utile seguire questo semplice vademecum, con le dieci cose da tenere a mente prima di comperare un’auto usata.

1- Esaminare la condizione esterna dell’auto

Il primo impatto è molto importante. È necessario, dunque, osservare con attenzione l’auto che si intende acquistare per verificare che non siano presenti difetti estetici e per controllare anche che il prezzo richiesto sia corrispondente alla condizione effettiva del veicolo.

2- Verificare i chilometri effettuati

Conoscere preventivamente quanti chilometri sono stati effettuati dal veicolo è molto utile per determinarne il prezzo di mercato e per non imbattersi in una truffa. Logicamente, un’auto con meno chilometri presenterà un prezzo maggiore rispetto ad un’altra con un chilometraggio più elevato. È consigliabile, per essere sicuri di quello che si legge, essere affiancati, per questa operazione, da un esperto di motori.

3- Esaminare o fare esaminare il motore

Il motore è il cuore dell’auto, lo strumento che permette al veicolo di muoversi e, come tale, necessita di essere in piena efficienza sotto ogni aspetto. Poiché non tutti possono avere competenza in materia, per tutelarsi in fase di scelta, un valido aiuto può essere un meccanico specializzato o un esperto, che possa consigliarti per il meglio nella verifica delle componenti tecniche del mezzo.

4- Sapere se l’auto ha avuto precedentemente un sinistro

Tale informazione è estremamente importante per verificare che, in caso di incidente, il veicolo abbia subìto le dovute riparazioni che possano garantire un corretto funzionamento e la perfetta efficienza. Spesso non è sufficiente domandarlo al possessore dell’auto, anche in questo caso un esperto, ad esempio un carrozziere, può aiutare a fare questo tipo di verifiche.

5- Esaminare attentamente gli interni

Gli interni di un veicolo hanno una grande importanza in quanto devono essere integri, senza manomissioni o danni che possano comprometterne la funzionalità o la comodità. È fondamentale dunque ispezionare per bene l’abitacolo per escludere strappi o buchi ai sedili, oppure lesioni varie, sempre al fine di acquistare un mezzo che si presenti in condizioni ottime.

6- Informarsi circa le modalità di esecuzione del passaggio di proprietà

L’aspetto amministrativo, in fase di compravendita di un veicolo usato, costituisce un ambito che non deve essere assolutamente trascurato poiché talvolta può presentare costi imprevisti o evitabili. Fortunatamente, con l’introduzione della Legge Bersani, l’esecuzione del passaggio di proprietà è diventato più agevole, senza la necessità del notaio per l’autenticazione dell’atto di vendita. Il trapasso può essere eseguito sia presso il Comune, con conseguente trascrizione presso il PRA, sia mediante un’agenzia di pratiche auto. I prezzi variano e per questo è bene informarsi.

7- Verificare l’efficienza del cruscotto

Un classico difetto riscontrabile in un’auto è la bruciatura di un fusibile che impedisce di segnalare alcuni guasti o inefficienze nel cruscotto di guida. Appena si gira la chiave è importante verificare che tutte le luci si accendano, prima di spegnersi, com’è prassi.

8- Verificare l’efficienza del sistema elettronico

Le automobili sono dotate di un sistema elettronico che provvede alla chiusura centralizzata, al movimento dei vetri e degli specchietti laterali, all’apertura del cofano, pertanto è essenziale che sia perfettamente operante, attivandosi con un semplice click o mediante la pulsantiera collocata in plancia. Effettuare tale controllo, insieme all’efficienza dei fari, è basilare ai fini di un acquisto intelligente e ben ponderato.

9- Accertarsi del funzionamento corretto del climatizzatore

L’autoveicolo è dotato di sistema di climatizzazione che provvede a riscaldare l’abitacolo in caso di freddo, nelle stagioni invernali, e rinfrescarlo, nelle stagioni estive. Oltre al suo corretto funzionamento, che è indispensabile, occorre verificare lo stato dei filtri. I filtri dell’aria, infatti, devono essere sostituiti periodicamente per non provocare allergie e fastidi.

10- Essere coadiuvato da un esperto del settore

Com’è emerso, in molte o in tutte queste fasi di controllo, se non hai una discreta conoscenza delle auto o in materia di motori, è raccomandato visionare il mezzo, controllando minuziosamente ogni dettaglio insieme ad un esperto. Purtroppo, determinare lo stato di efficienza e di conservazione di un’auto di seconda mano non è un compito semplice e non può essere fatto a colpo d’occhio.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Viaggiare in sicurezza


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377