La sicurezza stradale in musica

31 Mar , 2022  

Guidare con prudenza significa salvare vite e anche un contest musicale può aiutare per sensibilizzare i giovani e promuovere la cultura positiva.

I rischi al volante continuano a essere troppi, e quelli che sembrano innocui momenti di distrazioni, come inviare un messaggio o dare un’occhiata al cellulare, possono provocare conseguenze tragiche; bastano pochi secondi a compromettere la nostra incolumità, e quella di chi viaggia con noi.

In un contesto così pericoloso, le campagne di comunicazione per sensibilizzare i giovani neopatentati sono molto importanti. In tal senso un’importante iniziativa è organizzata da Anas, in collaborazione con Radio Italia: Sicurezza stradale in musica, il contest musicale giunto alla sua quarta edizione, per promuovere la cultura della sicurezza e il rispetto del Codice della Strada.

Sicurezza stradale in musica

L’evento musicale rivolto ai giovani per promuovere la sicurezza stradale

Le 5 regole per la guida sicura della campagna #GUIDAeBASTA

Semplici regole da seguire al volante e non solo per viaggiare in sicurezza

I dati degli incidenti in Europa

Riprende a crescere il numero dei decessi sulle strade: + 5% rispetto al 2020

Sicurezza stradale in musica

“Sicurezza stradale in musica” ha l’obiettivo di promuovere la sicurezza stradale attraverso la musica per contribuire a diffondere una cultura positiva.

Le canzoni possono raccontare la strada, un’esperienza vissuta al volante o un viaggio on the road, e il contest musicale si rivolge a cantanti e band emergenti, per scoprire nuovi talenti appartenenti a tutti i generi musicali diversi, in grado di provocare una forte sensibilizzazione per la guida sicura, tra i coetanei.

Un evento musicale che rientra nelle campagne #BuonMotivo e #GUIDAeBASTA, organizzate da Anas, insieme al Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e alla Polizia di Stato, per sensibilizzare gli utenti deboli della strada – motociclisti, ciclisti e pedoni – e sull’uso improprio del cellulare mentre si è al volante.

Le 5 regole per la guida sicura della campagna #GUIDAeBASTA

Le cause principali dell’incidentalità sulle strade sono la velocità, la distrazione – che spesso è direttamente correlata a uso di droghe e alcool, stanchezza, e all’uso uso del telefono, purtroppo diffusissimo – ed eventuali problemi infrastrutturali. All’aumentare di una di queste variabili aumenta esponenzialmente il rischio di incidenti.
In questo contesto anche pochi suggerimenti possono diventare uno strumento utile per affrontare consapevolmente la strada per viaggiare in sicurezza evitando pericoli.

Ecco le 5 regole della campagna #GUIDAeBASTA

NON DISTRARTI MAI ALLA GUIDA
Sono tre i tipi di distrazione da evitare quando si conduce un veicolo: visiva (non guardare la strada), cognitiva (non porre attenzione alla guida) e manuale (avere le mani impegnate).

NON GUIDARE DOPO AVER BEVUTO
L’alcool annebbia la tua capacità di reazione alla guida. Se sei solo, prendi un mezzo alternativo, bus o taxi. Se esci in gruppo, decidete chi resta sobrio per il bene di tutti. Vi divertirete di più.

NON GUIDARE SOTTO L’EFFETTO DI DROGHE
Gli stupefacenti cambiano la tua condizione psico-fisica. Oltre a non rispettare le regole, alla guida metti in pericolo te stesso e gli altri.

NON ECCEDERE I LIMITI DI VELOCITÀ
Quanto di vero c’è in un detto popolare: “Chi va piano, va sano e va lontano!” Non correre, per non correre rischi.

RISPETTA LE REGOLE ANCHE SE VAI A PIEDI
La strada ha le sue regole e la sua segnaletica. Attraversa la strada rispettando il semaforo, le strisce pedonali e senza distrarti.

I dati degli incidenti in Europa

Da una ricerca recente sugli stili di guida degli italiani commissionata da Anas risulta che 1 persona su 3 ancora non allaccia la cintura di sicurezza, il 50% degli italiani non utilizza i dispositivi di ritenuta per bambini e 1 automobilista su 10 utilizza in modo improprio il cellulare alla guida, una delle cause principali degli incidenti stradali.

Secondo il report pubblicato dalla Commissione europea sulle vittime della strada nel 2021, inerente a tutte le tipologie di veicoli, lo scorso anno, in Europa, circa 19.800 persone sono decedute in incidenti stradali, facendo registrare un aumento del 5% rispetto al 2020, sebbene i confronti siano fortemente influenzati dai lockdown e di conseguenza dall’andamento del livello di traffico durante la pandemia.

Le strade più sicure sono state rilevate in Svezia, mentre la Romania ha riportato il tasso più alto nel 2021. In posizione intermedia si trova l’Italia.

Abbiamo bisogno di strade più sicure e ognuno di noi, al volante, è chiamato a fare la propria parte.

 

Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla polizza auto: è veloce e senza impegno

Viaggiare in sicurezza


Ci trovi anche su
Linear Assicurazioni, società di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., P.IVA 04260280377