easy park app per parcheggio

EasyPark, il parcheggio via app

4 Nov , 2016  

Centro cittadino: dopo lunga e disperata ricerca trovi un parcheggio regolare sulle strisce blu, esulti come per un gol dell’Italia e poi inizi la tua caccia alla colonnina del parchimetro. Cosa succede se una volta trovata realizzi di non aver con te le monetine?

Chissà quante volte è capitato, ma come in molti casi la soluzione più recente viene affidata a una app per smartphone semplice e innovativa: si chiama EasyPark e ti consente di parcheggiare sulle strisce blu e pagare direttamente dal tuo smartphone o tablet. Ma non è la sola app che facilita i tuoi parcheggi, numerose altre svolgono altrettanto bene la loro funzione.

Una app per risparmiare tempo

Sul sito internet, EasyPark è molto chiara e diretta:

“Congratulazioni – Hai appena scoperto il servizio più efficace per pagare la sosta, con EasyPark eviti sovrapagamenti e soprattutto contravvenzioni. L’App di EasyPark è facile da usare e ti dà l’opportunità di controllare le tue soste indipendentemente da dove sei“.

E in effetti, dopo l’adesione al servizio e l’inserimento di una carta di credito, che potrà essere effettuata direttamente dall’applicazione, si riceverà all’indirizzo indicato una lettera di benvenuto contenente il foglio informativo e un adesivo EasyPark, che dovrà  deve essere posizionato sul parabrezza.
L’adesivo permetterà all’ausiliario del traffico di verificare, attraverso l’interrogazione del database di Easy Park, il pagamento del parcheggio.

EasyPark non ti agevola soltanto in termini di pagamento; il sistema ti permette di pagare il tempo effettivo di permanenza e, aspetto per nulla da sottovalutare, ti avvisa un quarto d’ora prima della scadenza della sosta. In questo modo, oltre a evitare di dover raggiungere il proprio veicolo per rinnovare il pagamento del parcheggio, si evitano sanzioni amministrative.
Infine, il sistema di mappatura dell’app suggerisce agli automobilisti dove trovare rapidamente posti auto, evitando in molti casi di girare a vuoto avanti e indietro per trovare un posto per la sosta.

Easypark è presente nelle maggiori città italiane ed europee ed è possibile consultare con un semplice click le singole zone in cui è possibile utilizzare il servizio.

Le alternative

EasyPark non è l’unica applicazione ad agevolare i parcheggi nelle strisce blu.  A seconda del Comune in cui si utilizza il veicolo, da Torino a Palermo passando per Canicattì, esistono numerosi servizi analoghi, fra i quali vale la pena citare myCicero, TelepassPyng, Sostafacile, Phonzie e ParkAppy. Tutti bene o male svolgono la stessa funzione e, in base alla copertura, si consiglia l’uno piuttosto che l’altro.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Auto

, , , ,


Ci trovi anche su