Menu multietnico per la Pasqua

12 Apr , 2017  

Per molti il pranzo pasquale è sinonimo di tradizione, uova di cioccolato e colomba. Piuttosto che proporre piatti tipici locali, sempre più italiani scelgono invece un menu insolito, multietnico e colorato. Se anche a te piacerebbe cimentarti nella cucina internazionale e mettere in tavola pietanze che ricordino i profumi e i sapori di culture lontane, ecco 5 idee per il tuo menu pasquale.

1. Zuppa di cerfoglio dalla Germania

La zuppa di cerfoglio è un piatto tipico tedesco che viene preparato per il Giovedì Santo. Secondo la tradizione in questo giorno si consumano per lo più cibi di colore verde, come questa zuppa a base di cerfoglio. Si tratta di una crema di verdure accompagnata da un uovo in camicia, che va servita calda e con dei crostini di pane integrale.

2. Hot cross buns: una specialità britannica

Perfetti per la colazione, ma anche per ingannare l’attesa del pranzo pasquale, gli Hot cross buns non possono mai mancare sulla tavola degli inglesi il Venerdì Santo. Sono dei piccoli panini dolci molto speziati e ripieni di uvetta. La croce incisa sui panini evoca uno dei simboli più importanti della cristianità, ma i buns sono legati anche a molte superstizioni. Ad esempio avrebbero il potere di far durare per sempre un’amicizia. Basta dividere il panino con una persona speciale.

3. Hornazo vegetariano: la versione spagnola della torta pasqualina

L’Hornazo casero viene preparato nel nord della Spagna per celebrare la fine della quaresima. La versione originale prevede una farcitura molto ricca a base di carne di maiale, ma anche la variante vegetariana è davvero buona. Somiglia ad una torta pasqualina e gli ingredienti principali del ripieno sono la provola affumicata, i ceci e le bietole.

4. Filetti di trota con crema di porri e zafferano alla svedese

Chi l’ha detto che la cucina delle feste deve essere per forza elaborata? Fate largo alla semplicità e lasciatevi conquistare da una specialità tipica svedese. Si tratta di filetti di trota rosolati con olio e burro, accompagnati da una salsa mari e monti. I protagonisti di questa crema sono i porri, lo zafferano e il brodo di pesce. Per dare un tocco in più al piatto, servilo con degli asparagi verdi rosolati per pochi minuti.

5. Pashka: il semifreddo russo per concludere il pasto

Per la preparazione del dolce ci spostiamo in Russia, dove in occasione della Pasqua ortodossa si prepara il Pashka. È un semifreddo a base di formaggio fresco, arricchito con uvetta e canditi. Per la scelta del formaggio basta usare un po’ di fantasia: la ricotta fresca andrà bene, ma per emulare il sapore acidulo della ricetta originale, basterà miscelarla con della panna acida. Il dolce va servito freddissimo, decorato con i canditi e accompagnato con della vodka ghiacciata.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Assicurazioni,SAPEVI CHE


Ci trovi anche su