portrait of a young couple in their living room in  christmas eve the young woman with santa hat on head smiled in opening his gift, a lit Christmas tree in the background

Un regalo solidale per Natale: dona un sorriso a chi ne ha più bisogno

19 Dic , 2016  

Durante l’anno ogni momento è buono per sostenere un progetto a scopo benefico, tuttavia proprio durante le feste crescono i consumi dedicati ai regali ed è forse la migliore occasione per donare un sorriso a chi vive in luoghi e situazioni molto meno fortunate delle nostre e necessita quindi di sostegno. Un regalo solidale può essere un gesto importante.

La ricerca affannosa dei regali negli ultimi giorni che precedono il Natale può essere faticosa, ma la maggior parte delle organizzazioni benefiche dispone di idee regalo solidali adatte alla maggior parte delle esigenze: oggetti per la casa, libri e giochi per bambini, bomboniere e cartoline di auguri. Alcune organizzazioni garantiscono la possibilità di acquistare sul web.
Tra le idee regalo più classiche Telethon propone braccialetti in cuoio, candele e biglietti augurali, mug e altre tipologie di tazze da tè, lampade decorative, serigrafie, ciondoli, dolci al cioccolato o cover per iPhone.

Amref invece propone regali centrati su progetti di sviluppo molto specifici in Africa, di cui alcune idee creative: un baobab, acqua pulita, costruzione di orti e di pozzi che tradotti in regali di Natale per i nostri amici diventano piantine o semi da piantare confezionati in versione cadeaux. Il destinatario, oltre a una bustina con ‘i semi della vita’, e una lettera con dedica, riceverà anche tutte le indicazioni relative al progetto sostenuto in una bella confezione con coccarda rossa. Anche Lega del Filo d’oro ha un’apposita sezione dedicata ai regali natalizi.

Se invece di acquistare un oggetto si preferisce una donazione, esistono comunque numerose possibilità di supportare le cause di tante organizzazioni benefiche e senza scopo di lucro. Tra le altre segnaliamo: l’iniziativa Because I am a Girl che perora la causa dei diritti femminili e della violenza di genere attraverso Plan International e Unicef.

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

SAPEVI CHE

, , ,


Ci trovi anche su